Mer. Feb 8th, 2023

ROMA – Non poteva andare peggio di cosi: un governo M5S-PD. Qualora succedesse, per il M5S c’è di sicuro una perdita di consensi che può arrivare anche al 20%. Il M5S ha sbagliato tutto, dal primo momento, quando ha visto che Salvini non voleva smarcarsi da Berlusconi doveva chiedere il ritorno alle urne. In questo modo metteva in difficoltà il capo dello stato e anche il PD che, dopo, era costretto ad allearsi con Berlusconi, visto che Salvini ha sempre detto mai col PD.

La scelta di quest’altro forno da parte del capo dello stato, può essere anche un bluff per poi poter decidere liberamente cosa fare. Infatti qualora Fico fallisse è chiaro che per il capo dello stato si aprirebbe la porta del governo tecnico per uscire dallo stallo, e in questo caso lo appoggerebbero FI e PD, e forse anche da LU.

Solo se fallisse anche il governo tecnico, il capo dello stato è costretto a sciogliere le camere per il ritorno al voto. Per il momento si deve attendere cosa riuscirà a fare Fico, e giovedì risalire al colle per informare il capo dello stato. Ma in questa partita a perdere è solo il M5S, che venderebbe i suoi elettori al PD.