Dom. Set 25th, 2022

PARETE- In certe occasioni mi sento solo e senza guida amministrativa, perché se cerchi il sindaco di parete, Raffaele Vitale, è talmente assente che nemmeno Dio sa dov’è. Ma la cosa che più mi fa rabbia è che mentre in altri paesi c’è armonia e vivacità a partire dai primi cittadini, a Parete il sindaco, BO. A san Felice a Cancello il sindaco Pasquale De Lucia, attento a quello che succede nel suo paese, in occasione della finale di Castrocaro del 29 agosto ha deciso di piazzare in piazza un maxischermo per tifare l’esibizione in finale della cantautrice Dalise, appunto giovane di San Felice a Cancello. Bravo sindaco De Lucia, tu sì che tieni ai tuoi giovani.

Ebbene, 29 agosto, stessa serata, un giovane di Parete, Pietro Falco, si esibisce alla finale di Castrocaro con diretta TV su Rai 1 come Dalise, ma il sindaco Vitale, da buon latitante, non ha speso una parola per questo giovane e ne tantomeno ha deciso di fare qualcosa affinché l’intera popolazione potesse essere partecipe all’evento.

Sapete cosa vi dico, visto che a Parete interessa solamente come costruire case e delle fragole, andiamo tutti a San Felice a Cancello a tifare due giovani della provincia di Caserta che si sono contraddistinti portando in alto il marchio casertano attraverso la musica.  Non ci sono solo case e fragole da tutelare, ci sono anche giovani d’apprezzare per quello che fanno che vanno ben oltre le solite “minchiate inconcludenti” di questo paese.