Mer. Lug 6th, 2022

FRATTAMAGGIORE-Un bel gesto quello del Sindaco di Frattamaggiore Marco Antonio Del Prete, che ha scelto, nonostante avesse diritto all’indennità piena, di dimezzare il proprio stipendio. Una scelta che rischiava di essere ostacolata da alcuni cavilli burocratici. Infatti il Sindaco di Frattamaggiore ha un rapporto di lavoro a tempo determinato con la struttura ospedaliera “A. Cardarelli” di Napoli, e il relativo contratto di lavoro non prevede l’istituto dell’aspettativa per l’espletamento di pubbliche funzioni, per cui l’indennità di funzione gli spetta per intero. Nonostante ciò, il Sindaco, forte della sua volontà, ha deciso di andare oltre e, da come si legge nella delibera di giunta n.106 (scaricabile on line dal sito del Comune), ha comunicato il suo intendimento di beneficiare per il 2015 dell’indennità mensile di funzione in misura dimezzata, anche se per legge ne abbia diritto per intero. Per questo motivo, ha disposto la costituzione, relativamente al periodo che va dal 1 Settembre al 31 Dicembre 2015, limitatamente all’indennità netta rinunziata, di un apposito fondo, qualora compatibile con le regole di bilancio, o , in alternativa, che si prescelga una procedura di pari accantonamento, con destinazione vincolata ai fini di liberalità. A spiegare le ragioni del suo gesto è lo stesso Del Prete: “Ho rinunciato al 50% della mia indennità da Sindaco ed ho chiesto che venga destinato ad attività di contrasto alla povertà. Per me la politica è passione e sono sicuro che anche da questo gesto si percepisca ancora una volta, nei fatti, la ferma volontà di questa amministrazione di non lasciare nessuno indietro”.