Lun. Mag 23rd, 2022

ROMA- Sarebbe il caso di iniziare a ragionare sul serio su un eventuale uscita dall’Europa, altrimenti noi saremo sempre sotto attacca dei mercati finanziari ad ogni tornata elettorale. Quando si respira area di cambiamento i mercati pilotano le decisioni dei popoli. Questa parodia ascoltata tante volte è tornata anche alla vigilia del referendum.

È chiaro che i 190 punti di spread registrati ieri non sono altro che un assaggio di quello che potrebbe succedere il 5 dicembre. Non appena il popolo italiano sta dimostrando di pensarla diversamente dal potere i mercati finanziari vogliono fargli capire chi comanda. E lo fanno con i nostri soldi, perché in effetti le speculazioni non sono altro che un movimento di soldi dei cittadini. Dobbiamo uscire dall’Europa per porre fine dalla dittatura finanziaria che con la venuta dell’euro sta condizionato la vita del paese e portando sempre più fette di cittadini verso la povertà.