Dom. Mag 22nd, 2022

CASERTA- Nella Campania che ancora cerca una sua dimensione naturale, il cinema e le fiction televisive sono un deterrente per raccontare tutto ciò che avviene nella nostra regione. In attesa che arriva la tanto sospirata legge regionale sul cinema, ritorna il “Galà Cinema Fiction Campania”, che presenta una serie di opere cinematografiche e televisive che si sono succedute negli ultimi 12 mesi.

Nel Gala figura un riconoscimento anche al film “Gramigna”,  girato interamente ad Aversa, atteso nelle sale cinematografiche nei prossimi mesi. Tutto sarà svelato nella cerimonia in calendario venerdì prossimo alle 20 al Castello medievale di Castellammare di Stabia. Tra gli altri riceveranno riconoscimenti film e opere televisive come: “A Napoli non piove mai” di Sergio Assisi, “Ma che bella sorpresa” di Alessandro Genovesi, “Se mi lasci non vale” di Vincenzo Salemme, “Si accettano miracoli” di Alessandro Siani, “Troppo napoletano” di Gianluca Ansanelli, “Vita, Cuore, Battito” di Sergio Colabona – film drammatico – tra “Bagnoli Jungle” di Antonio Capuano, “Due euro l’ora” di Andrea D’Ambrosio, “Indivisibili” di Edoardo De Angelis, “La buona uscita” di Enrico Iannaccone, “Per amor vostro” di Giuseppe M. Gaudino. Ancora, quale è la miglior fiction: “Gomorra”, “Non dirlo al mio capo” e “Sotto copertura”, e quale il miglior spot, dove concorrono “Campania sicura”, “Impero Couture”, “Dolce e Gabbana”, “Leerdammer”, “Carpisa” e “OptimaItalia”.

Gramigna esce fuori dalla Brillante idea di Vincenzo Pezone e Alfonso Santoro, che ci hanno creduto nel un film che rispecchia in pieno la nostra terra, ma da anche quel messaggio di speranza ai tanti giovani che vogliono emergere in un contesto difficile come il nostro. Il film dovrebbe essere nelle sale cinematografiche di tutta Italia nei prossimi mesi, con tre prime: Roma, Napoli e Milano, per presentare un prodotto cinematografico di alta qualità che racconta la storia di un giovane della nostra terra.