Ven. Feb 3rd, 2023

Mentre si attacca la povertà, in parlamento si stava per consumare un altro schiaffo agli italiani con l’aumento dei stipendi dei parlamentari. In questo Paese alla rovescia gli italiani hanno rischiato di vedere gli stipendi dei parlamentari aumentare, con un costo aggiuntivo di 30 milioni all’anno a carico dei cittadini.

“Non potevamo assolutamente permetterlo”, spiega Giuseppe Conte sulla sua pagina social. “Il M5S con Filippo Scerra, Questore M5S alla Camera dei Deputati, è stato intransigente e abbiamo fermato quello che sarebbe stato uno schiaffo inaccettabile a tante famiglie in difficoltà e al ceto medio che in queste settimane dal Governo Meloni ricevono porte in faccia quanto a salario minimo, taglio del cuneo fiscale e misure di protezione sociale come il Rdc. Noi parlamentari siamo già ben retribuiti per fare il nostro lavoro che, nella sostanza, consiste nell’ascolto della voce di chi fuori dai Palazzi delle Istituzioni non ce la fa più” conclude Conte.