Mar. Lug 5th, 2022

Finché nel mondo ci saranno bambini che non hanno cibo la sera di Natale, non sarà mai Natale. Purtroppo in questa società evoluta, dove il benessere non è per tutti, esistono ancora tante persone senza cibo. Ma quello che fa male di più, è la mancanza di cibo per i bambini.

Ed eccoci a raccontarvi una storia che è successa nel giorno di Natale, quando la stragrande maggioranza delle persone erano al caldo e con le panze piene, una giovane mamma di 31 anni e al sua bambina di tre anni, da due giorni vagavano in città senza mangiare e senza un tetto dove potersi riparare. La giovane donna, di origine nigeriana, nel giorno di Natale, ha bussato alla porta della questura per chiedere aiuto.

Qui gli agenti hanno rifocillato entrambe e, dopo un controllo dei documenti che vedeva la donna in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato a Torino, hanno accompagnato le due in una struttura della Caritas. “Come riferisce la questura di Pescara – la giovane mamma era giunta in treno dalla Germania e non aveva alcun punto di riferimento in città. I poliziotti che erano in servizio nel giorno di Natale, l’hanno fatta entrare in questura e, dopo aver dato da mangiare sia a lei che alla bambina visibilmente affaticate ed affamate, offrendo loro anche un panettone, si sono comunque sincerati della regolarità della loro posizione sul territorio nazionale”.