Mer. Lug 6th, 2022

I contagi continuano ad aumentare aggrediti ulteriormente dalle varianti che sono molto più aggressive e stanno di nuovo intasando gli ospedali. La situazione è critica in quasi tutte le regioni. Infatti il governo sta studiando un decreto legge che andrebbe in vigore da lunedì 15 marzo e prevede una serie di nuove misure per arginare la crescita dei contagi. Sarebbe stato deciso che nelle aree dove viene superata la soglia dei 250 casi per 100mila abitanti scatta automaticamente il lockdown locale. Altri criteri potrebbero esaminare l’indice di trasmissibilità Rt, la percentuale di cittadini che hanno ricevuto il vaccino e il numero di posti letto occupati nei reparti di terapia intensiva.

Quello che sembra quasi sicuro è quello di una Pasqua passata in lockdown e non sarà molto diversa dalle ultime festività natalizie. Ma questo sarà deciso in giornata dopo l’incontro governo e regioni per valutare i rischi di un amento dei contagi in basi ai dati disponibili del ministero della salute. L’analisi su cui verrà presa una decisione si basa però su dati vecchi di una settimana e, con la diffusione veloce del virus, si rischia che Regioni in zona gialla restino tali pur avendo dati odierni da fascia rossa. Anche durante la cabina di regia che ieri è stata convocata a Palazzo Chigi è stato ribadito questo problema chiedendo di adottare criteri più attendibili. Richiesta che sembra essere stata accolta. Quindi molti si farà tenendo conto dell’andamento più recente dei contagi per evitare incongruenze tra regioni rischiando, così, di far circolare ulteriormente il virus.