Sab. Dic 3rd, 2022

CASERTA-La Giunta Comunale ha approvato la delibera che prevede la realizzazione di un impianto per il trattamento della sola frazione umida dei rifiuti, recependo le indicazioni fornite nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale. Coerentemente con quanto stabilito durante l’Assise cittadina, la delibera, proposta dall’assessore ai Servizi al Cittadino, Francesco De Michele, ha stabilito che la Giunta si impegni a realizzare un impianto di compostaggio, ovvero che si limiti al recupero e alla valorizzazione energetica della sola frazione umida dei rifiuti. Al tempo stesso, è stata manifestata, all’interno della delibera, la disponibilità ad individuare eventuali nuovi siti nei quali realizzare l’impianto, che siano alternativi alla zona Lo Uttaro, inizialmente designata come sede nella quale far sorgere l’impianto. Tale scelta, poi, sarà effettuata in collaborazione con l’Arpac, la Sogesid, la Regione Campania e i progettisti.

Altri due elementi importanti, previsti dal provvedimento approvato oggi in Giunta, sono la disponibilità del sindaco e degli assessori a costituire un gruppo di lavoro maggioranza/minoranza finalizzato ad informare in progress i consiglieri comunali sulle varie fasi del procedimento di realizzazione dell’impianto e la volontà di coinvolgere le amministrazioni dei Comuni limitrofi, informandole costantemente sul lavoro in corso di svolgimento al fine di costruire l’impianto.

“Con questa delibera – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – abbiamo recepito tutte le istanze provenienti dal Consiglio Comunale, sia da parte dei rappresentanti della maggioranza che di quelli della minoranza. Sin dall’inizio abbiamo insistito sulla necessità di dotare Caserta di un impianto per il trattamento della frazione umida dei rifiuti, che comporterà un risparmio notevole per i cittadini, con un sensibile abbassamento della tariffa, e tutelerà la città da eventuali situazioni di difficoltà e di emergenza legate al conferimento dell’umido presso le diverse piattaforme. Siamo pronti a discutere in merito alla localizzazione dell’impianto di compostaggio, ma la cosa fondamentale è una: questa struttura sarà pubblica, sarà gestita in maniera trasparente e potrà essere utile alla città di Caserta e a diversi comuni limitrofi”.