Sab. Lug 2nd, 2022

Il primo dato positivo del voto regionale in Umbria è l’affluenza, che è stata massiccia, segno che gli umbri volevano liberarsi della sinistra. Così è stato. Il centrodestra, soprattutto Salvini, hanno fatto man bassa dei voti. Sei elettori su dieci hanno dato fiducia al centrodestra mettendo fuori il centrosinistra.

Piu’ di 21 punti di distacco tra la candidata presidente del centro destra Donatella Tesei, al 58,5%, e quello del centro sinistra Vincenzo Bianconi, 36,8, quando sono state scrutinate circa un terzo delle sezioni per le elezioni regionali in Umbria.

Una sconfitta netta che spegne i sorrisi di Di Maio, Zingaretti, Speranza e Conte. Tutti erano corsi in Umbria in cerca di consensi, ma il clima era ben diverso, e le urne hanno dato il verdetto vero. Sono gli elettori che hanno deciso, e sono loro che hanno voluto la sinistra fuori dai comandi della regione. Sconfitta netta.