Ven. Ago 19th, 2022

Mancano poche ore allo scioglimento delle camere da parte dello stato. Dopo l’incontro con i presidenti di camera e senato, Mattarella potrebbe sciogliere le camere è indire nuove elezioni a breve. La vecchia legge elettorale, che in fondo è la causa di quello che è successo in questa legislatura, vede sempre un  centrodestra, un centrosinistra e alcuni partiti al centro. Ma ci sono una marea di piccoli partiti nati in questa legislatura, l’ultimo quello di Luigi Di Maio, che devono correre per preparare le liste e trovare anche dei candidati satelliti per completare le liste secondo quanto prevede la legge. Piccoli partiti che devono inserirsi, raggrupparsi e costruire un loro percorso per trarre vantaggi in base a questa legge elettorale, e centrare lo sbarramento che gli consente di entrare in parlamento.

Ma la legge sul taglio dei parlamentari preoccupa molti dei parlamentari uscenti. Molti di loro non vedranno più gli scranni di camera e senato. La preoccupazione maggiore per molti di loro è proprio questa, poiché le caselle a disposizione saranno di meno e ognuno lotta per trovare una collocazione nei piani alti delle liste. Sarà una campagna elettorale breve e velenosa.