Sab. Dic 3rd, 2022

La cultura del mare in Campania rappresenta un tesoro inestimabile e una testimonianza preziosa dell’identità, dei valori e delle conoscenze di una regione con centinaia di chilometri di coste, una tradizione marittima millenaria e un patrimonio unico al mondo.

Venerdì 18 novembre 2022 a Procida, presso la sala consiliare del Comune di Procida, è in programma una giornata di studio per valorizzare tale ricchezza, a partire dal ruolo degli istituti culturali che contribuiscono a tutelarla e a diffonderla, alcuni dei quali hanno scelto di unirsi nella “Rete del mare”, che sarà presentata in quest’occasione.

L’iniziativa, promossa dalla Regione Campania – UOD Valorizzazione Musei e Biblioteche, ideata e realizzata da Mediateur, con il contributo del Ministero della Cultura – Direzione Generale Educazione, Ricerca e Istituti culturali, intende accendere i riflettori sui tesori storico-archeologici, le tradizioni marittime, le abilità tecnico-scientifiche e le capacità produttive e commerciali di chi in questo territorio ha vissuto e vive “di mare”.

All’incontro, patrocinato dal Comune di Procida – Capitale Italiana della Cultura 2022 e da ICOM International Council of Museums – Italia, parteciperanno, tra gli altri, Rosanna Romano Direttore generale Politiche culturali e Turismo della Regione Campania, Anita Florio, Dirigente regionale dell’UOD Valorizzazione Musei e Biblioteche, Fabio Pagano Direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, Leandro Ventura Direttore Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale del Ministero della Cultura, Davide Gnola e Maria Paola Profumo dell’Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo, oltre ai direttori di musei pubblici e privati, esperti di reti e sistemi culturali, ricercatori e operatori culturali locali e nazionali.

Il programma della giornata prevede due sessioni di lavoro. La prima, dalle ore 10.00 alle 13.30, è dedicata ai musei, alle biblioteche e agli enti di ricerca impegnati nella salvaguardia della cultura marinara e marittima della regione, che racconteranno il quotidiano lavoro di recupero, conservazione e divulgazione della memoria storica, delle tradizioni e dei racconti di mare delle numerose comunità che in Campania vivono affacciate sul Mediterraneo.

Nella seconda parte della giornata, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, si parlerà delle opportunità offerte dalle reti culturali e dai progetti di cooperazione che aiutano a rafforzare competenze, capacità organizzative e finanziarie di chi sceglie di farne parte, soprattutto in considerazione del particolare momento storico che stiamo vivendo e delle sfide del nascente Sistema museale nazionale.

L’intera giornata sarà trasmessa in live streaming sul canale di Procida TV e sulla pagina Facebook di Mediateurhttps://www.facebook.com/mediateur.scrl