Mar. Ago 9th, 2022

Sua figlia di appena 24 anni fu uccisa investita dall’auto guidata dal suo tra il 7 e 8 settembre del 2017. Da quel giorno la mamma non ha avuto più pace, e durante la lettura della sentenza di condanna dell’ex della figlia, condannato a 4 anni e 8 mesi per omicidio stradale, la donna ha tentato di togliersi la vita lanciandosi nel vuoto. Si è chiusa in una stanza e ha tentato di lanciarsi da un balcone nel tribunale di Napoli Nord ad Aversa, dopo la lettura della sentenza. Per fortuna la donna è stata fermata tempestivamente da una cronista di Mediaset presente in quel momento nell’aula che si è accorta dell’intenzione della donna. Alla cronista la mamma ha chiesto di avere giustizia e la sentenza non dava giustizia alla figlia. A questo punto la cronista ha chiesto immediatamente l’arrivo di un giudice per evitare il folle gesto della donna in preda alla disperazione. Nel frattempo alcuni agenti della polizia penitenziaria sono riusciti a sfondare la porta e bloccare la donna prima che si lanciasse nel vuoto.