Ven. Feb 3rd, 2023

ROMA- Ieri sera è stata una serata calcistica da cardiopatia. Chi soffriva di coronarie ad un certo punto ha sentito la mancanza di respiro, ma non ha abbandonato lo scherma consapevole che stava per accadere qualcosa di grande. Dopo il primo goal dei giallorossi, i battiti cardiaci hanno iniziato a prendere quota. Dopo il rigore, e con l’arrivo del secondo goal, la realtà diventava a portata di mano. La terza rete giallorossa ha fatto esplodere l’intera Italia. Tutti si sono sentiti giallorossi, perché i ragazzi di Di Francesco stavano centrando un’impresa storica che rimarrà sui taccuini della storia calcistica italiana.

Se l’impresa l’avesse fatta la Juve, l’Italia tutta non avrebbe gioito come ha fatto con la Roma, segno che nel campionato di calcio italiano la Juve non è amata, e quando perde in campo internazionale, una buona parte del paese calcistico, gioisce. Stasera ne possiamo avere la riprova: se la Juve passasse il turno non ci sarà lo stesso entusiasmo di Roma, se invece il turno non lo passa, di sicuro ci sarà più di mezza Italia che gioisce.

Ma tornando all’impresa romana, quella di ieri sera è una lezione di calcio per tutti. La Roma partiva da un terribile 4-1 subito a Barcellona, nessuno ci credeva, tranne i giocatori e l’allenatore, che sono scesi in campo con la caparbietà di ribaltare quel risultato. Ci sono riusciti, ed ora veramente la Roma merita di vincere la coppa campioni, non tanto per l’impresa di ieri sera, ma perché per l’intero campionato di Champions ha fatto benissimo, e quindi merita di arrivare fino in fondo e vincere pure. Se mette in campo tre partite come quella di ieri sera, l’obiettivo finale è a portata di mano. Per il momento: Grazie Roma!!!

di Daniela Errico