Dom. Feb 5th, 2023

Un conto è essere all’opposizione, un conto è guidare una nazione piena di problemi. Il più grande di tutti resta il debito pubblico, estinguerlo sarà del tutto impossibile. Il debito pubblico è la catastrofe dell’Italia, e si trascina dietro tanti altri problemi che nessuno riesce a risolvere. Il nuovo governo nella manovra non ha fatto granché, a partire dalle accise sulla benzina, che hanno fatto lievitare di molto il prezzo dei carburanti.

C’è da guardare con attenzione alle fasci deboli della nazione, e al discorso povertà che si può combattere solo con uno strumento uguale o simile al reddito di cittadinanza. Oltretutto, le famiglie italiane non riescono più ad onorare tutte le richieste di pagamento che arrivano dallo stato, regioni e comuni. Non si tratta solo di chi non ha nessun tipo di reddito, ma anche chi ha un lavoro con uno stipendio fisso, inizia ad avere enormi difficoltà.

Il nuovo governo se non sa affrontare queste difficoltà non avrà vita facile. I primi segnali arrivano dai sondaggi, che vedono Fratelli d’Italia perdere qualcosa. C’è una prima oscillazione. Gli ultimi sondaggi politici raccolti nella prima Supermedia del 2023 realizzata da YouTrend/Agi vede Fratelli d’Italia tornare sotto la soglia del 30%. Un calo che emerge dall’ultimo dato registrato alla fine di dicembre 2022. Parliamo di una “variazione alquanto eclatante” perché il partito della premier Giorgia Meloni perde circa lo 0,7 per cento.

Questo è il primo segnale che si è avviata un fase nuova. D’altronde in Italia è sempre successo così: trascorsi dodici mesi i vincitori iniziano ad avere lo scivolone che li porta a diventare di nuovo opposizione. È successo a Matteo Renzi, è successo al M5S, cosa che potrebbe succedere tranquillamente anche a Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia. Il popolo italiano attende risposte, e si affida ad altri soggetti politici per ottenerle. Non è più come prima, quando gli italiani si affidavano solamente alla Democrazia Cristiana e al Partito Comunista Italiano. No, negli ultimi anni c’è stato sempre un cambio durante le elezioni politiche, cambio che poi è sfumato in meno di dodici mesi portando l’Italia ad avere più governi durante la legislatura. Il governo Meloni ha tante promesse da mantenere, se non ci riuscisse, potrebbe capitare che lo scenario si ripeta da qui a dieci mesi.