Gio. Ott 6th, 2022

AVERSA- Non è più tollerabile quello che si vive nell’intero agro aversano, dove ogni sera bisogna subire l’impossibile puzza di bruciato. Ieri sera l’area era irrespirabile, puzza di bruciato da plastica nei comuni di Parete e alcuni limitrofi, che si trovano a ridosso di quell’area teatro spesso di incendi di rifiuti. E non è al prima sera che si vive una situazione difficile, già in altre occasioni, quasi a ripetizione, l’aria all’improvviso diventa irrespirabile. E non c’è sera che anche in altri comuni la situazione diventa impossibile. Un disagio per le cittadine residenti, che sono costrette a tapparsi in casa per evitare la puzza di bruciato.

Le istituzioni cosa stanno facendo? A me viene spontaneo dire chiacchiere, una montagna di chiacchiere. Questi signori del potere continuano a prendere in giro i cittadini con provvedimenti che poi risultano inefficaci, e il fenomeno invece di rallentare, aumenta. Possibile che quella lotta ai roghi non abbia sortito l’effetto sperato? Come mai c’è ancora gente che brucia rifiuti o, in altri casi, sono interi depositi di rifiuti ad andare in fiamme? Ma la regione Campania cosa sta facendo? Possibile che non sanno che l’agro aversano sta morendo soffocato? Le bonifiche tanto sbandierate nelle campagne elettorali che fine hanno fatto? La verità, a me sembra che i politici sono bravi solo a raccontare barzellette elettorali, infatti dopo le elezioni si rivelano pagliacciate da circo fallito.