Mar. Nov 29th, 2022

Ieri il nuovo sindaco di Roma Gualtieri ha detto che non ci saranno nuove discariche ma si concentra per la realizzazione di un termovalorizzatore. Sono anni e anni, essendo figli di una terra martoriata dai rifiuti, la Campania, che ci battiamo per la realizzazione dei termovalorizzatori per la distruzione totale dei rifiuti. Stesso discorso vale per le trivellazioni per estrarre gas nel nostro mare. Tanti aspetti di un paese, il nostro, che negli ultimi venti anni è stato ostaggio delle ideologie di sinistra. L’ideologia di sinistra ha ispirato le scelte della nostra classe dirigente negli ultimi decenni. Un ottuso ideologismo ha via via imposto di fare a meno delle centrali nucleari, delle trivellazioni, di energie non ecocompatibili. Il tutto senza preoccuparsi minimamente delle conseguenze. Oggi le conseguenze sono giunte e per uscirne sarà difficile.

Abbiamo avuto troppi governo di sinistra usciti sconfitti alle urne, ma sono entrati dalla finestra dentro i governo. Così abbiamo avuto stagioni impossibili per il popolo italiano, che hanno dato strumenti in mano alle sinistre per decidere il futuro della nazione. Una valanga di NO hanno impedito all’Italia di potersi rendere autonoma. No su No hanno bloccato il processo di ammodernamento del paese portandolo indietro col tempo invece di migliorare la sua ragione di vita. È siamo arrivati così ai giorni nostri con la surreale iniziativa legislativa di far abbassare i gradi di condizionatori e riscaldamento. Oggi buona parte del popolo si è ricreduto.

La diminuzione della qualità delle nostre vite a fronte di un risparmio energetico del tutto irrisorio e solo simbolico, fa ridere, perché non si capisce chi controllerebbe l’abbassamento dei condizionatori. C’è da dire che la fetta più grande dell’energia consumata in Italia è ad appannaggio delle industrie e serve per i trasporti e non certo per la regolazione della temperatura esterna dei nostri ambienti. Anche in questa occasione la politica sta dimostrando di non avere idee chiare su come risolvere i problemi dei cittadini.