Ven. Ago 19th, 2022

Gli inquirenti escludono che si possa trattare di terrorismo l’episodio accaduto nella galleria delle carrozze alla stazione centrale di Milano, dove un libico di 33 anni ha accoltellato a caso due persone. Le persone aggredite sono un ivoriano di 31 anni e un gambiano di 20 anni.

Secondo quanto ricostruito dai militari, il cittadino libico è entrato in un ristorante e si è introdotto nello spogliatoio dove due dipendenti in quel momento si stavano spogliano. I due dipendenti hanno dato immediatamente l’allarme alla guardia giurata, mente il libico prima di allontanarsi ha preso un coltello dalla cucina ed è andato via. Appena fuori ha iniziato, di nuovo nella stazione, ha iniziato ad aggredire i passanti senza alcun motivo.  Ha colpito prima alla spalla il gambiano mentre prelevava a un bancomat, poi ha ferito l’ivoriano alle mani causandogli lesioni ai tendini giudicate guaribili in 50 giorni. In questa fase ha perso il coltello durante la colluttazione e subito dopo è stato bloccato dai carabinieri e dai vigilantes.