Mer. Lug 6th, 2022

La fiducia piena spesso riserva cattive sorprese, ed è quanto successo a due genitori che si erano fidati del vicino di casa al quale affidavano i loro due bambini quando erano a lavoro. Con l’accusa di violenza sessuale su minori, è stato arrestato dai carabinieri un uomo di 65 anni.

Secondo quanto è stato ricostruito dall’intero impianto d’indagini dei militari della compagnia di Sarzana, coordinati dalla Procura della Repubblica spezzina, è emerso che  la bambina, affidata all’uomo, un vicino di casa sposato e amico di famiglia legato da rapporti di fiducia, aveva ripagato la fiducia nel modo più orrendo e violento. Una sera i genitori della bambina, mettendola a letto notano sugli slip della piccola macchie di sangue. Da qui la spiegazione alla piccola, che racconta cosa succedeva durante la giornata con il 65enne. Chiedendo con delicatezza che cosa fosse accaduto, la bimba aveva raccontato a mamma e papà che il ‘nonno’ – come l’uomo veniva chiamato abitualmente da lei e dal fratellino- quando rimanevano soli la palpeggiava e la baciava. Da qui l’inizio delle indagini e l’arresto.