Ven. Feb 3rd, 2023

ROMA- Forse si evita un nuovo caso Quarto in quella che può definirsi una situazione analoga capitata nel comune di quarto nel napoletano. A Di Maio l’email della raggi è arrivata e come, e già dal 5 agosto era a conoscenza degli sviluppi della situazione. Ora però Di Maio si scusa e afferma di non aver letto bene l’email e di non averla capita.

Quanto a quella mail del 5 agosto, come rivela l’Adnkronos, Di Maio spiega che da quel messaggio aveva inteso che il fascicolo sull’assessore si riferiva all’esposto del numero uno di Ama, Daniele Fortini, che il 2 agosto era andato in Procura. Una vicenda di cui tutti sapevano già tutto. E invece in quella mail si diceva qualcosa che, in quel momento, era assolutamente segreto. E che oggi manda sotto processo l’intero Movimento 5 stelle.

Quello che avviene a Roma la dice lunga sulla stabilità del movimento, anche perché nelle realtà locali si stanno evidenziando le lagune politiche del movimento. La situazione romana è stata gestita male, e le cose sono precipitate inevitabilmente subito. Infatti, a mettere in seria difficoltà Di Maio ci sono messaggi, che risalgono invece al 4 agosto, rivelati da Repubblica, dove Paola Taverna lo avverte che dalla procura è arrivato il documento sulla posizione della Muraro, quello che lei aveva chiesto ad aprile sulla base dell’articolo 335 del codice di procedura penale (l’articolo che permette di ottenere chiarimenti sulle indagini in corso sul proprio conto). Di Maio, come riporta Repubblica, le chiede se quel documento è pulito. No, è la risposta della Taverna. A quel punto, c’è l’altro membro del direttorio romano, Fabio Massimo Castaldo, che gli scrive che il reato contestato all’assessore è “attività di gestione dei rifiuti non autorizzata”.

Insomma, la questione Roma ora si fa seria, perché c’è lo spettro del silenzio da parte di membri del direttorio, che alla luce di rivelazioni giornalistiche sembrerebbe essere a conoscenza di quello che stava avvenendo. Chiarimenti che lo stesso Di Maio si è prefissato di portare alla luce, come ha sottolineato che presto ci saranno dei cambiamenti sostanziali nel M5S.