Dom. Mag 22nd, 2022

Una profonda saccatura nord-atlantica porterà dapprima piogge sulle regioni settentrionali, specie sulla Liguria e sui settori settentrionali di Piemonte e Lombardia, e nevicate via via più diffuse sui settori alpini. Domani la perturbazione insisterà, con fenomeni localmente intensi al nord ed al centro, specie sulle regioni tirreniche, estendendosi poi a Sicilia e Calabria. Si avrà inoltre un deciso rinforzo dei venti dai quadranti meridionali.

L’avviso prevede dalla serata di oggi, mercoledì 3 aprile, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte e Lombardia, in estensione a Liguria, Veneto, province autonome di Trento e Bolzano, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Sempre dalla serata di oggi si prevedono nevicate sopra i 1100-1400 m sui settori alpini di Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, province autonome di Trento e Bolzano, con accumuli al suolo da moderati a localmente abbondanti.

Dalla notte del 3 aprile l’avviso prevede venti forti o di burrasca dai quadranti meridionali su Liguria, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Lazio, specie zone costiere, e Sicilia, in estensione a Veneto e Friuli Venezia Giulia. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Dal mattino di domani, giovedì 4 aprile, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lazio, Umbria, zone interne di Abruzzo e Molise, Sicilia e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, giovedì 4 aprile, allerta arancione su parte di Lombardia e Veneto. Allerta gialla su gran parte del territorio italiano.