Mer. Feb 8th, 2023

NAPOLI- “Dopo i provvedimenti mirati già messi in campo in questi mesi, ora la Campania, la regione più giovane d’Italia, si dota di una legge quadro sulle politiche giovanili, per cercare di offrire un contributo concreto alle difficoltà vissute sul territorio, dovute sia a problemi strutturali che a politiche sbagliate nel corso degli ultimi anni. Lo abbiamo fatto in tempi giusti e veloci, con un testo approvato all’unanimità dal Consiglio, che pone al centro dell’impalcatura un principio fondamentale, ovvero la necessità di investire sul capitale umano soggettivo dei ragazzi della nostra terra, considerato una risorsa irrinunciabile ed essenziale per il territorio, e delineando le condizioni ottimali per promuovere percorsi di crescita ed esperienziali in loro favore”.

Così Antonio Marciano, consigliere regionale PD e Questore alle Finanze, commenta l’approvazione in Consiglio della legge “Costruire il futuro. Nuove politiche per i giovani”, di cui è stato relatore di maggioranza in Aula.

“Questa legge può essere una prima risposta strutturata alle tante esigenze delle giovani generazioni, per consentire loro di guardare con fiducia al futuro e contrastare le situazioni di disagio che vive oggi questa parte numerosa e importante della nostra popolazione, ricca di merito, talento e potenzialità. Lo facciamo attraverso un approccio interdisciplinare alle politiche giovanili, che mira a sviluppare il protagonismo dei ragazzi, anche attraverso strumenti di partecipazione attiva e di rappresentanza ai processi decisionali, e a migliorare gli aspetti dell’informazione, dell’aggregazione, dell’accesso al lavoro e della promozione di senso civico. Inoltre, questione particolarmente attuale alla luce dei fatti tragici delle ultime settimane, la Campania promuove anche la costruzione di un’Europa di pace grazie alla promozione degli scambi socio-culturali e del valore della cultura, della solidarietà e dell’integrazione, a cominciare proprio dalle giovani generazioni”, conclude Marciano.