Sab. Nov 26th, 2022

Il PD ormai è un partito finiti. Forse è giusto azzerarlo del tutto, cambiando anche il simbolo, e farlo ripartire con una struttura differente rispetto al passato. Quel PD nato dalla costola del vecchio PCI non esiste più. Ormai dall’elettorato italiano non viene nemmeno più considerato un partito di sinistra. Gli ultimi sondaggi danno il PD  17,5% tallonato dal M5S guidato da Giuseppe Conte al 17,2%.

Quindi il PD continua a perdere consensi e simpatia. Non esiste più per il partito guidato da Letta un elettorato ben saldo: si sfalda continuamente. Mentre il M5S continua al ausa marcia verso la risalita e continua a trovare simpatie e consensi nel panorama politico italiano. Cosa che dovrebbe impensierire anche il futuro governo, poiché se continua a risalire significa che sta rosicando consensi un po’ dappertutto.

Di contro il primo partito rimane quello dell’astensione” con un 36%. Nel contesto politico va sottolineato che ormai tutta la sinistra non ha più un elettorato di base. È proprio il contesto a sinistra che non ha più la sua ossatura. Proprio il M5S raccoglie a se i consensi di sinistra, poiché ha dimostrato di avere a cuore temi centrali che prima erano tutti ad appannaggio della sinistra.