Lun. Mag 23rd, 2022

BARI-Hanno messo in vendita su di un sito web una moto rubata, ma riconosciuta dal proprietario è stata recuperata e i possessori sono finiti nei guai.

È quanto hanno riscontrato i Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, che hanno tratto in arresto un pregiudicato 50enne di Carbonara ed un 26enne incensurato di Ceglie, accusati di ricettazione.

I militari, su segnalazione avanzata dal proprietario della moto, un 30enne di Triggiano, che navigando su un noto sito internet aveva riconosciuto il proprio motociclo Husqvarna 600 rubatogli lo scorso anno e messo in vendita proprio su quel sito, hanno sorpreso i due all’interno di un’area recintata, in via Santa Maria Vi Salvi, a Carbonara, indicato sull’annuncio on-line quale luogo di vendita.

In questa area sono stati rinvenuti, oltre alla moto, poi restituita al legittimo proprietario, anche due carcasse di autovetture, alcune parti di veicoli ed utensili vari.

L’intera area è stata posta sotto sequestro, mentre sono in corso verifiche volte stabilire la provenienza delle due carcasse e dell’altro materiale rinvenuto.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, i due sono stati condotti agli arresti domiciliari.