Mar. Nov 29th, 2022

Un 47enne, residente nella provincia di Trieste, è stato arrestato dalla Polizia Postale su richiesta della Procura di Roma, a seguito di minacce postate sui social di avvelenare acqua e alimentari nei supermercati, se non avesse ottenuto il pagamento di un riscatto, richiesto in criptovalute.

L’uomo attraverso delle email minacciava di avvelenare acque minerali e prodotti alimentari nei supermercati, con iniezioni di cianuro, solfato di tallio e topicida, se non avesse ottenuto il pagamento di un riscatto, richiesto in criptovalute. Il tentativo del 47enne italiano è fallito visto che per lui è scattato l’arresto. Ora è in carcere su ordinanza del gip dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma.