Dom. Set 25th, 2022

Il tempo ultimo per consegnare le liste è stabilito per il 22 agosto, poi la campagna elettorale entrerà nel vivo delle sue funzioni. Non sarà facile condurre la solita campagna elettorale, poiché tra la fine di agosto e gli inizi di settembre, la gente è ancora alle prese con le vacanze. Inoltre c’è un forte distacco tra la politica e i cittadini, ciò influirà negativamente sulla tornata elettorale. Lo sanno bene i politici che si apprestano a candidarsi, poiché difficilmente saranno seguiti nei comizi o nelle parate nei cinema e nei teatri.

C’è un dato che va sottolineato con forza che porta sempre di più al distacco: la stragrande maggioranza dei candidati hanno già governato l’Italia, quindi per gli elettori sono ritenuti responsabili del disastro dell’Italia. Questa maggioranza di canditati sono seduti in parlamento da ben 30 anni. Un conto salato per la loro immagine. I nomi sono tanti e non vale nemmeno la pena citarli, tanto le persone li conoscono a memoria. Ma oggi si professano come il nuovo che avanza.

È proprio quest’ultimo fattore che irrita maggiormente l’elettorato. Anche perché le proposte dei programmi elettorali non si discostano di molto da quelle che hanno campeggiato nei programmi elettorali del passato. Segno evidente che finora non si è fatto nulla di quello promesso nel passato, e si ripropone oggi come nuovo. Proprio le promesse elettorali fanno da braciere che scotta minando la credibilità dei candidati in questa campagna elettorale.