Dom. Mag 29th, 2022

Se ne andato all’improvviso nella sua casa, dove si trovava dopo essere stato dimesso dall’ospedale dopo l’intervento al cervello a cui era stato sottoposto nelle scorse settimane.

Diego Armando Maradona si è spento all’età di 60 anni sembra dopo un arresto cardiorespiratorio che lo ha colto nella sua abitazione e gli è stato fatale. La notizia è stata lanciata dal quotidiano Clarin.

Soprannominato El Pibe de Oro (“il ragazzo d’oro”), è considerato uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, se non il migliore in assoluto. Maradona è stato un grande campione del calcio internazionale, ma la sua storia calcistica più importante l’ha vissuta a Napoli, dove la sua bravura tecnica portò il Napoli a vincere due scudetti.

Il 5 luglio 1984 Maradona venne presentato ufficialmente allo stadio San Paolo e fu accolto da circa ottantamila persone, che pagarono la quota simbolica di mille lire per vederlo. Nella prima stagione il Napoli raggiunse una posizione di centro classifica, mentre l’anno successivo ottenne il terzo posto.

Sotto la guida dell’allenatore Ottavio Bianchi, il Napoli vinse il suo primo scudetto nel campionato 1986-1987, stagione in cui batté dopo trentadue anni la Juventus al Comunale di Torino. Il 10 maggio 1987 il club partenopeo pareggiò per 1-1 la partita casalinga con la Fiorentina, aggiudicandosi aritmeticamente il suo primo scudetto. Il Napoli vinse anche la sua terza Coppa Italia, vincendo tutte le 13 gare, comprese le due finali disputate contro l’Atalanta. L’accoppiata scudetto/coppa fu un’impresa che fino a quel momento era riuscita solo al Grande Torino e alla Juventus.

Nel 1989 il Napoli sfiorò la tripletta, concludendo il campionato ancora al secondo posto, dietro l’Inter dei record, arrivando in finale di Coppa Italia e vincendo la Coppa UEFA (terzo titolo internazionale) dopo aver battuto nella doppia finale lo Stoccarda (2-1 all’andata e 3-3 al ritorno). Durante l’estate del 1989, Maradona fu quasi sul punto di trasferirsi all’Olympique Marsiglia: aveva già firmato il contratto, ma poi il presidente del Napoli, Corrado Ferlaino, bloccò la trattativa riuscendo a portarlo a Napoli.

Diego Armando Maradona ha fatto la storia del calcio,  è uno di quei calciatori innamorati per sempre dei colori del Napoli e della sua Argentina. Oggi se ne va un mito della storia del calcio. La notizia è piombata in Italia dall’Argentina attraverso diversi quotidiani argentini.