Sab. Dic 3rd, 2022

ROMA- È morto nelle prime ore di questa mattina lo storico padre dei radicali. Stava lottando contro un male incurabile, e solo ieri si era reso necessario il ricovero nella casa di cura privata Nostra Signora della Mercede a Roma. Ma stamattina il suo cuore ha cessato di vivere. Pannella è stato il politico che ha lottato per far vincere le sue idee. Si è battuto fino alla fine senza farsi fermare nemmeno dalla malattia che lo aveva colpito. È suo l’impegno per il divorzio, che pur contrastando le volontà della chiesa, decise di indire un referendum che diede la svolta alle separazioni. Nessun figlio dalla moglie; ma forse più d’uno, per sua stessa ammissione, sparsi in giro per l’Italia, frutto dei suoi amori giovanili. Ha messo in atto molte battaglie politiche, e spesso queste campagne erano accompagnate da scioperi della fame e della sete. Storica la sua difesa a Enzo Tortora quando ormai fu chiaro che contro il noto conduttore c’era stato accuse infondate poi scagionate dai vari processi. Marco ha speso una vita per la politica, ma per lui non c’è stata mai una poltrona.