Mer. Feb 8th, 2023

NAPOLI-  A Napoli nelle ultime settimane si è vissuta una escalation di violenze abbastanza forte. Assalti a povere vittime con le catene e addirittura intimidazioni verso i militari di pattuglia nelle strade della città. Una vera e propria guerriglia, che ieri ha visto l’intervento del ministro Minniti. “Le baby gang non sono terroristi ma hanno metodi simili. Colpiscono a caso – ha detto il ministro degli interni”.

A Napoli arriveranno reparti straordinari per circa 100 unità e saranno utilizzati nel controllo del territorio, in un programma che il ministro ha chiamato “Sicurezza Giovani”.

“Queste 100 unità – ha spiegato Minniti – saranno utilizzate per il controllo del territorio con finalità di intervenire nelle zone più frequentate dai giovani, per trasmettere un senso di sicurezza ai tanti giovani che affollano Napoli nei fine settimana. I giovani devono sentirsi sicuri e vivere la loro vita consapevoli che lo Stato è al loro fianco, per far capire loro che vivere la loro vita non significa cambiare le loro abitudini. Non possiamo consentire a nessuna baby gang di far cambiare le abitudini alla stragrande maggioranza dei giovani di questa città”.