Lun. Lug 4th, 2022

Si terrà venerdì 20 maggio, a partire dalle ore 9, il convegno, organizzato dall’Azienda Ospedaliera dei Colli in collaborazione con il Centro Interuniversitario di ricerca per lo sviluppo sostenibile (CIRPS), dal tema “La sfida Covid. A due anni dall’inizio della pandemia da COVID-19 – Come eravamo, come siamo e come saremo”.

Una giornata di studio che, partendo dalle esperienze assistenziali degli ospedali Cotugno di Napoli e Humanitas Gavazzeni di Bergamo, vuole sondare le transizioni del dopo pandemia e fornire una attenta analisi non solo delle criticità, ma anche dei fattori di resilienza e delle occasioni di crescita sociale.

“Il convegno vuole raccontare questi due lunghi e complessi anni di pandemia. Abbiamo scelto di farlo attraverso le voci di medici, ricercatori, psicologi, di esperti autorevoli, ma anche di pazienti ricoverati nei nostri reparti Covid. Abbiamo messo a confronto le esperienze scientifiche e assistenziali di due ospedali, il Cotugno e l’Humanitas Gavazzeni di Bergamo, che hanno vissuto in primissima linea il 2020 e 2021. Ed è partendo da queste esperienze che vogliamo provare ad immaginare il dopo Covid” dichiara Maurizio di Mauro, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli.

L’esperienza della pandemia e le transizioni in atto del post – Covid viste da Humanitas Gavazzeni di Bergamo saranno raccontate da Massimo Castoldi, direttore sanitario di Humanitas Gavazzeni, in un intervento dedicato all’impatto organizzativo e sanitario del virus a Bergamo, e da Giuseppe Fraizzoli, amministratore delegato di Humanitas Gavazzeni, che si concentrerà sull’attenzione data alla persona, pazienti, operatori sanitari e non dell’ospedale bergamasco , nella lotta contro il Covid-19 utilizzando  anche linguaggi e strumenti di arte e narrazione .

Moderatore degli interventi, Emilio Bombardieri, direttore scientifico di Humanitas Gavazzeni di Bergamo.

“La pandemia da COVID-19 è stato un evento che indubbiamente ha ed ha avuto un grandissimo impatto sulla vita di tutti, e ha messo alla prova risorse, energie e volontà, generando emozioni intense e seminando tensioni e paure – commenta il dottor Bombardieri – . In un momento in cui l’orizzonte si sta progressivamente rischiarando e in cui sono tante le evidenze che la pandemia sia in procinto di abbandonare il campo, nascono in tutti noi delle domande riguardo a quali cambiamenti il Covid abbia lasciato nel tessuto sociale, nell’economia e nell’ambiente, e se possa esistere un’eredità non solo negativa da questo evento. L’originale incontro organizzato dall’Azienda Ospedaliera dei Colli ha la ambizione di mettere a confronto le esperienze sul COVID-19 di due grandi Regioni quali la Campania e la Lombardia e di cercare di rispondere proprio a queste domande”.

La lettura magistrale “Immunità e Covid 19. Risultati e sfide” sarà tenuta da Alberto Mantovani, professore emerito Humanitas University e Direttore Scientifico Humanitas.

Mentre la lettura conclusiva “Esperienze del comitato di esperti in materia economico-sociale per la task force di governo contro il Covid-19” sarà tenuta da Elisabetta Camussi, professoressa associata di Psicologia Sociale dell’Università Bicocca di Milano nonché componente del comitato di esperti in materia economico-sociale per la task force di governo contro il Covid-19.

Durante l’evento sarà anche presentato il programma di ricerca multicentrico sulle “transizioni psicologiche, sociologiche, economiche ed ecologiche nella post pandemia” che vede coinvolti l’Azienda Ospedaliera dei Colli, il CIRPS, eCampus University e Università di Milano Bicocca.