Gio. Ago 11th, 2022

NAPOLI-A bordo dell’autovettura della moglie ed in compagnia di un complice, compie una rapina ai danni di un commerciante, impossessandosi di merce per il valore di oltre 1000€ ma, la tempestività delle indagine della Polizia di Stato, consentono l’identificazione di due pregiudicati.

  1. A., 46enne ed A. V., di 45anni, entrambi pregiudicati del quartiere San Giovanni a Teduccio, nel pomeriggio di ieri, sono stati sottoposti a Fermo di indiziato di delitto, in quanto ritenuti responsabili dei reati, in concorso, di rapina impropria e lesioni personali.

Nella serata di mercoledì, in Via Gianturco, due individui giunti a bordo di un’autovettura Fiat Panda, rapinavano alcuni colli contenenti biancheria da bagno ad un commerciante all’ingrosso.

I due, nella fuga, non esitavano ad investire l’uomo che tentava di fermarli.

La vittima, infatti, nel tentativo di scansare l’autovettura, cadeva a terra ed il conducente gli passava sopra con una ruota, procurandogli lesioni ad una gamba.

Dopo aver denunciato alla Polizia l’accaduto, scattavano le indagini che consentivano aiFalchi di identificare i due pregiudicati, rintracciati presso le rispettive abitazioni nel Rione Luzzatti e nel Rione Baronessa.

Nel corso della perquisizione in casa dei due pregiudicati, i  poliziotti hanno rinvenuto una piccola parte della refurtiva.

Non si esclude che i due abbiano venduto la restante biancheria a dei commercianti mercatali compiacenti.

Riconosciuti senza ombra di dubbio dalla vittima, A. e V. sono stati condotti dagli agenti alla Casa Circondariale di Poggioreale.