Mar. Dic 6th, 2022

NAPOLI- È accaduto ieri sera intorno alle 22 nella stazione centrale di Napoli. Un pregiudicato italiano ha prima sottratto il telefonino ad una ragazza di 22 anni, poi sotto la minaccia di un coltello l’ha costretta a seguirla in una zona isolata della stazione tentando di violentarla. Solo tre giorni prima il pregiudicato era stato arrestato per furto aggravato e di porto abusivo di arma bianca. Il tempestivo intervento degli agenti della polfer, ha consentito di evitare il peggio. Gli agenti stavano effettuando dei controlli, e in prossimità del  binario 5, nei pressi di un treno regionale in partenza per Caserta, hanno notato un ragazzo e una ragazza dirigersi verso la testa del treno, in una zona poco illuminata e poco frequentata. Sentendo la ragazza urlare i poliziotti sono subito intervenuti. L’uomo, che aveva tentato la fuga, è stato bloccato mentre la ragazza ha raccontato quello che era accaduto a bordo del treno diretto a Caserta.