Lun. Ott 3rd, 2022
È boom di presenze per “TuttoPizza Expo”, la fiera internazionale dedicata al piatto simbolo della tradizione culinaria partenopea, amatissimo in tutto il mondo, che si svolge dal 23 al 25 maggio negli ampi padiglioni della Mostra d’Oltremare. Una kermesse dedicata agli operatori e ai professionisti Ho.Re.Ca del settore, ma che richiama visitatori da tutto il mondo, desiderosi di aggiornarsi sulle ultime novità in tema di food, attratti anche dalle degustazioni enogastronomiche che davvero vanno incontro ai gusti di tutti.
Pizza, lieviti, farciture innovative, gourmet e tradizionali, ma anche spazio a vini e birre artigianali di altissima qualità. Sono quegli gli ingredienti, è il caso di dirlo, di una manifestazione che intende valorizzare il nostro territorio, troppo spesso bistrattato.
Così, la kermesse ha dato spazio anche all’imprenditoria locale, volano di una rinascita non più procrastinabile.
Numerosi gli incontri e  i convegni sul tema della pizza e su tutta la sua filiera. Un’occasione, finalmente in presenza, dopo due anni difficilissimi, per confrontarsi sulle materie prime, sui nuovi macchinari e sulla necessità di puntare sulla qualità, come sostenuto da Sergio Miccù, presidente dell’’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e da Raffaele Biglietto di TicketLab.
Mangiare una pizza diventa dunque, un momento per appagare corpo e spirito, scacciare via la tristezza e riscoprire la convivialità. Non è dunque un caso se l’arte dei pizzaiuoli sia stata riconosciuta dall’Unesco Patrimonio immateriale dell’umanità.
Con oltre cento espositori per 200 brand rappresentati, l’expo si conferma appuntamento ricco di spunti di riflessione nel segno di quella creatività che costituisce il marchio di fabbrica di Napoli e di tutti i Sud del mondo.