Mar. Lug 5th, 2022

ROMA- Un giro per quella Italia piccola e caratteristica che non riesce più a contrastare l’egemonia dei grandi centri commerciali. In questi piccoli centri sembra che il natale non arrivi. A poco servono le semplici luminarie tanto per dare quel pizzico di atmosfera natalizia. Manca quella forza capace di dare impatto e ossigeno alle tante piccole attività commerciali che risentono della crisi economica.

I centri commerciali garantiscono servizi e parcheggi per attrarre al commercio all’ingrosso anche i consumatori più giovani, il commercio tradizionale, che vive in strada, risente di quelle vie sporche e dove parcheggiare è un’impresa, e dove nessuna attrazioni viene messa in piedi per dare vitalità ad un Natale che anno dopo anno si spegne.

Sussiste una mancanza di strategie comune tra istituzioni e associazioni di categoria dei commercianti, che, insieme, dovrebbero valutare le risorse economiche disponibili a sbloccare le risorse per invigorire le festività natalizie. Questo fenomeno è in larga scala su tutto il territorio nazionale, e obbliga i cittadini dei piccoli comune a spostarsi nei grandi centri per vivere l’atmosfera natalizia. L’abbandono dei piccoli centri significa abbandonare a sua volta la storia culturale delle piccole comunità.