Ven. Feb 3rd, 2023

NAPOLI- Era prevista in chiesa a Secondigliano la benedizione della salma di Luigi Capasso, il carabiniere che ha ucciso le due figlie nel sonno dopo aver ferito la moglie, a Cisterna di Latina. Il quartiere da subito è stato contrario ai solenni funerali. Dopo l’affissione dei manifesti funebri, erano state raccolte voci contrarie al fatto che l’ultimo saluto al responsabile della strage si svolgesse nella parrocchia. La Questura di Napoli ha precisato di non aver deciso nulla a riguardo le esequie: sono stati infatti i familiari a non volere il trasferimento del feretro nella chiesa di Secondigliano. Il feretro è stato accompagnato da alcuni familiari di Capasso, originario proprio del quartiere Secondigliano, nel cimitero di Poggioreale. La salma è stata benedetta nel cimitero. In un primo momento la benedizione della salma si sarebbe dovuta tenere in chiesa, ma è stata spostata all’ultimo momento per volere dei familiari.