Sab. Dic 3rd, 2022

PARETE- AVERSA (CE) e la chiesa di Santa Maria a Piazza: una suggestiva cornice all’interno della quale si è perfettamente collocato il neo ed emozionante recital del grande poeta e scrittore Vincenzo Diana. Giovedì 1 giugno, a partire dalle ore 20, dopo le grandi emozioni de ”Il respiro delle nuvole”, dello scorso dicembre, un nuovo e sontuoso recital ”In & out”, ”Fuori e dentro le parole”, riporta ad Aversa la poesia. Da diversi anni ormai, Vincenzo Diana esporta da Parete il suo incantevole spettacolo, durante il quale interpreta appassionatamente i suoi versi, accompagnati da musica dal vivo. Il tutto è infatti coronato da una parte musicale vera e propria, affidata sempre a musicisti di grande valore: i maestri Paolo Fagnoni e Pasquale Liccardo. Stavolta hanno curato la parte musicale il maestro Luigi Fabozzi e sua figlia, Fabiana, che hanno conquistato il pubblico utilizzando ottimamente il flauto e interpretando brani classici con una splendida voce. Il recital si è articolato in due parti: nella prima, il poeta, Vincenzo Diana, ha emozionato con i suoi versi vibranti e profondi, che hanno raggiunto la sensibilità d’animo del pubblico; nella seconda parte, è stato dato esclusivamente spazio all’amore e alle sue variegate sfaccettature, suscitando grandi emozioni. Lo spettacolo, voluto dall’attivo e lungimirante parroco di Santa Maria a Piazza, Don Gaetano Rosiello, si è aperto con voce fuori campo, che indicava gli spazi ed il tempo in cui potesse accendersi la poesia. Poi, la presentatrice, la prof.ssa Filomena Vano, ha con garbo e gusto introdotto ogni lirica, fino al finale a sorpresa, quando, spente le luci, il poeta ha delicatamente offerto ”Quando non ci sarò”, suo testamento spirituale, recitato nell’ombra, per poi presentarsi ai versi finali. Ad impreziosire lo spettacolo alcuni ”colpi di teatro”, davvero gradevoli! Altra apprezzata novità è stato il dialogo finale tra il poeta e il pubblico, creando un piacevole scambio di impressioni a caldo! Una serata davvero interessante, dunque, in attesa della nuova raccolta poetica di Vincenzo Diana, dal titolo ”La melodia dei fili d’erba”, che probabilmente vedrà la luce tra settembre e ottobre.