Ven. Lug 1st, 2022

PARETE- Un direttivo alquanto infiammato di ieri sera nella sede del PD locale. Da decidere c’era in palio la candidatura del sindaco oltre alla stesura della coalizione di centrosinistra che dovrebbe sfidare le altre liste in campo per le comunali.

Il direttivo non ha dato nessuna certezza sul nome del candidato sindaco che, al momento, salve ripensamenti improvvisi, dovrebbe essere Raffaele Vitale. Nome che comunque non mette tutti d’accordo e crea dei disturbi di pancia in molti all’interno del PD. Il motivo principale sarebbe lo scarso gradimento dell’attuale sindaco anche tra la stessa cittadinanza.

Ma il nodo principale che al momento sembra più difficile da sciogliere, sono le alleanze. Partiti di sinistra disposti ad affiancare Il PD non ci sono, quei pochi che ci sono hanno dirottato l’interesse su altre liste. Restano in corsa NCD e UDC. Sono proprio questi due alleati a disturbare la quiete dei sostenitori del PD paretano. In molti non vedono di buon grado alleanze con l’area di centrodestra, visto che NCD è una costola ricavata dalla scissione da Forza Italia da parte di Angelino Alfano, mentre l’UDC sembra essere quella che più di tutti andrebbe bene ad una buona parte del PD.

Quindi il nodo principale da sciogliere sembra non tanto il candidato sindaco, ma con chi allearsi per contrastare le altre liste che, contrariamente al PD che si perde in chiacchiere, sono già in piena campagna elettorale.