Mer. Ago 17th, 2022

PARETE- Ieri sera non c’è stata nessuna fumata. Diciamo che c’è stata una fumata arancione, poiché non c’è stato nessun risultato in merito al candidato sindaco del centrosinistra. Ormai sta andando in bambola, e tra una chiacchiera e l’altra, il centrosinistra non riesce a trovare una soluzione definitiva.  Dicono che stanno discutendo, vero, ma chi troppo chiacchiera poco ottiene.

Il dato negativo di queste lunghe chiacchierate è che al momento non riescono a trovare un sindaco che possa guidare la coalizione. Sono stati individuati tre nomi nella società civile (…) ma tutti e tre hanno rispedito al mittente l’offerta, quindi la società civile, al momento, è naufragata.

Il centrosinistra già parte con un handicap di non poco conto, visto che esce da cinque anni amministrativi burrascosi, ma la burrasca sembra non finire mai. Secondo un mio punto di vista, l’unica soluzione che ha il centrosinistra, oltre alla candidatura del sindaco uscente, è quella dell’ex sindaco Pietro Ciardiello. Ciardiello è l’unico che può rimettere insieme il PD e trovare quali esponenti della coalizione vogliono intraprendere un percorso politico per le prossime amministrative. Il nome di Ciardiello è quello che più di tutti impensierisce i competitor già scesi in campo, quindi, cosa aspetta il PD a prendere una decisione?