Ven. Set 30th, 2022

PARETE – Un venerdì da incubo quello vissuto ieri nel centro storico di Parete. Dalle undici del mattino fino alle 23 di ieri sera, tutto il centro storico e una buona fetta di via Marconi e corso Vittorio Emanuele interamente senza corrente elettrica per ben 12 ore. Una situazione che nel corso della giornata è degenerata fino ad arrivare nelle ore serali, dove molte attività commerciali, hanno dovuto fare i conti con un danno enorme per mancati incassi e merce da buttare.

Cosa sia successo rimane comunque un mistero fitto. Si dice che il sovraccarico abbia causato guasti lungo le linee. Ma certamente nel 2015 non è ammissibile che la rete elettrica non sia in grado di sostenere il carico dei condizionatori per via dell’enorme caldo di questi giorni. I guasti si sono registrati comunque anche nei paesi limitrofi, segno che la situazione delle linee elettrice e le cabine di smistamento dell’agro aversano non sono in grado di sostenere un peso superiore alla norma, e quando il sovraccarico aumenta succedono cause come quelle di ieri.

E pensare che nelle bollette elettriche, ad ogni trimestre, gli utenti pagano i servizi di rete che sono superiori ai consumi effettuati. Eppure, nonostante tutti questi soldi che le società erogatrici incassano in ogni bolletta, si continua ad avere disservizi di questo tipo.