Mar. Dic 6th, 2022

Ieri sera nella chiesa parrocchiale si è tenuto il secondo appuntamento con gli anziani per tenerli in guardi contro le truffe. Proprio gli anziani sono i più vulnerabili e soggetti a truffe continue. L’ultimo incontro ci sarà venerdì 18, alle ore 17, nel comitato pensionati in Piazza Berliguer.

Suggestivo il modo in cui il Comandante ha salutato la platea: “La nostra generazione così come quelle future vi saranno debitori. Molti di voi presenti hanno affrontato tante battaglie, hanno vissuto periodi in cui c’era poco in termini multimediali, non c’erano cellulari, non c’erano tante comodità che ci sono adesso, però esistevano i valori veri e soprattutto esisteva un bene assai prezioso: la famiglia. E voi, a differenza nostra, siete stati bravissimi a preservare e tutelare il più possibile il concetto di famiglia”.

Ha esordite così il comandante della stazione dei carabinieri di Parete Vincenzo Boerio, esortando gli anziani a rivolgersi sempre alla stazione dei carabinieri quando ricevono telefonate ingannevoli o altre forme di truffe messe in campo da balordi che approfittano della buona fede delle persone anziane. Proprio in questi giorni – spiegava il comandante – “abbiamo ricevuto due denunce di persone che avevano ricevuto truffe sul pallet a 3 euro al sacco, che in questo momento di aumento dei prezzi era del tutto impossibile”. Ma è solo una delle tante truffe che colpiscono le persone più anziane. Il comandante Boerio ha spiegato molte strategie ingannevoli che mettono in campo i mali intenzionati, esortando gli anziani a rivolgersi sempre alla stazione dei carabinieri, anche se essa è chiusa, poiché in giro c’è sempre una pattuglia che in pochi minuti raggiunge il domicilio dell’anziano e difenderlo dai mali intenzionati.