Sab. Dic 3rd, 2022

Oggi pomeriggio si sono tenuti i funerali del giovane 26enne Francesco Ferrara deceduto in un incidente d’auto a Imperia. La salma è giunta a Parete alle 12.30 e portata nella chiesa parrocchiale dove alle 16.30 si sono tenuti i solenni funerali. A Parete si è fermato tutto per dare l’ultimo saluto ad una giovane vita che è volata in cielo. Il sindaco ha decretato anche il lutto cittadino per consentire a tutti di partecipare all’ultimo saluto.

Nobili le parole del Parroco don Antonio Raimondo che durante l’omelia, rivolgendosi ai genitori, ha detto: “Possiamo consolarvi, accarezzare, ma non possiamo capire il dolore che sentite dentro”. Nessuno può capire il dolore che prova una madre e un padre in tragedie come queste. Per la perdita di un figlio non esistono parole di conforto. Esiste il dolore che non avrà più fine. L’intera comunità di Parete si è stretta intorno al dolore della famiglia in questo momento commovente. Francesco era un ragazzo nobile di cuore, scherzoso, amava la vita, tutto ciò è solo crudeltà di una vita che riserva amarezze indescrivibili.

Può consolarci l’idea che Francesco in questo momento sta passeggiando nel giardino del paradiso insieme ad Isabella, la giovane ragazza che insieme al lui ha perso la vita nell’incidente. Insieme, mano nella mano, non avranno più paura, perché ora, di sicuro, sono tra le braccia Madonna. “Dio raccoglie sempre i fiori più belli per ornare il giardino del paradiso. Oggi è toccato a noi consegnargli due angeli preziosi, affinché il giardino del paradiso sia sempre profumato e occupato da angeli meravigliosi”.