Sab. Dic 3rd, 2022

PARETE- Passata la paura ora ci vogliono giorni di ricovero per riprendersi dal brutto incidente avvenuto poche notti fa sull’autostrada Napoli-Roma all’altezza di Frosinone. Una notte di paura che fortunatamente non ha portato conseguenze più gravi per come si sono svolti i fatti. Raffaele Balivo, l’autista di Parete che si trovava alla guida del Tir che ha salvato la vita anche ai poliziotti della stradale lanciati ad alta velocità all’inseguimento dei trafficanti di droga, è ancora ricoverato all’ospedale di Frosinone in stretta osservazione da parte dei sanitari.

Per lui le condizioni migliorano lentamente. Le fratture subite nell’incidente richiedono molto tempo e quindi al momento il suo ricovero è reso necessario per rimettere in sesto il suo stato di salute. Quella notte Raffaele la ricorderà per sempre, perché per evitare di tamponare la pattuglia di polizia ha indirizzato il Tir verso un fossato, dove poi il Tir è diventato un ammasso di lamiere contorte e il carico si è sparso un po’ ovunque. “Mi sono visto davanti una scena impressionante. L’impatto è stato tremendo, nella cabina non avevo più spazio dove infilarmi per evitare il peggio – ha raccontato l’autista”. Poi sono stati i vigili del fuoco a tirarlo fuori dall’abitacolo ormai irriconoscibile.