Dom. Ago 7th, 2022

PARETE- Il PD locale sta perdendo troppo tempo per trovare una quadra intorno alla ricandidatura di Raffaele Vitale a sindaco. Temporeggia come se fosse alle prime armi, eppure è un partito che ha la sua storia, a partire dal vecchio PCI, e dovrebbe essere già pronto per sfidare le altre liste.

Cosa sta succedendo? È la domanda che si pongono un po’ tutti sui marciapiedi del paese. I malumori intorno al candidato sindaco ci sono, questo è un dato di fatto. Però c’è un problema anche di lista. Infatti si sta cercando di ricostruire il centrosinistra, chiaramente senza Sel che ha preso le distanze dal PD. La coalizione di centrosinistra sarebbe composta da PD, NCD, UDC e IDV. E forse il problema sta proprio in questo: trovare la quadra intorno alle caselle da ridistribuire oltre a trovare una figura carismatica della società civile che sia d’appoggio al centrosinistra.

Infatti la lista deve essere confezionata dando margini di spazio a tutti. Forse proprio intorno alla composizione della lista ci possono essere problemi che impediscono al PD di svegliarsi. Troppa sonnolenza che rende il PD un partito succube già in partenza. Il malumore c’è, si sente ogni giorno, ora spetta al PD darsi una mossa, perché gli altri già sono in piena campagna elettorale.