Sab. Mar 25th, 2023

I carabinieri della locale stazione guidati dal comandante Vincenzo Boerio hanno iniziato un’imponente controllo del territorio attraverso anche posti di blocco al fine di arginare il fenomeno della micro delinquenza. La scorsa sera con un posto di blocco stavano controllan le auto in transito, quando un’auto, una Opel meriva, non ha risposto all’alt e si è data alla fuga a forte velocità. I militari si sono messi subito all’inseguimento dell’auto e n’è scaturito un tallonamento per le vie del paese, dove l’uomo, a folle velocità, mettendo a rischio l’incolumità anche delle persone, non dava intenzione di fermarsi. Ha proseguito la sua corsa indirizzando l’auto verso le campagne limitrofe, a questo punto i militari sono riusciti a bloccare l’uomo alla guida fermando l’auto, ma lo stesso si è dato alla fuga a piedi e dopo pochi metri è stato acciuffato dai militari. L’uomo, un 20enne di origini albanesi, è stato arrestato per resistenza  pubblico ufficiale e messo a disposizione delle autorità giudiziarie. Processato per direttissima, il giovane ha spiegato al magistrato che l’auto non era la sua e non aveva copertura assicurativa per questo motivo, alla vista dei militari, si è dato alla fuga. Il giudice ha concesso tutte le attenuanti del caso condannando il giovane a 2 mesi di reclusione con il beneficio della sospensione della pena. Il 20enne è stato liberato.