Lun. Dic 5th, 2022

Una riflessione si deve fare: il PD locale è l’unico partito ad avere una sezione aperta. Girandoci intorno Fratelli d’Italia, Forza Italia, Terzo Polo oppure Italia Viva prima, nessuno ha una sezione. Prima a far compagnia al PD c’era la sede del M5S, posi è scomparsa dopo l’avventura in consiglio comunale tra i banchi dell’opposizione.

Nel passato, parliamo di una quindicina di anni fa, a Parete c’erano tutte le sezioni di partito, poi piano piano sono scomparse lasciando il PD ad essere l’unico ad avere una sezione di riferimento. Buono si direbbe. Certo, ma a che serve la sezione se poi ad ogni tornata elettorale il PD va poco oltre i seicento voti? Con una sezione aperta, che significa un’attività politica in movimento, minimo dovrebbe essere un partito sotto i 2000 voti. Purtroppo ad andare sotto i 2000 voti nel voto del 25 settembre è stato il M5S. Strano, senza nemmeno avere più la sede.

Forse la sezione del PD non garantisce una fattibile attività politica è si potrebbe racchiudere in un circolo ricreativo dove magare potersi fare una partitina a carte. Altrimenti non si spiega perché non riesce più a decollare. O magari bisognerebbe fare un cambio generazionale in modo tale da cambiare il volto della sezione del PD. Quando si perde o si chiude o si cambia, per ora non si chiude e non si cambia. Rimane tutto fermo tanto che le persone nelle urne continuano ad ignorarlo. Manca quello che era il vecchio spirito politico del PD locale, così come è stato portato avanti negli ultimi dieci anni, non ha fatto altro che portarlo alla deriva.