Mar. Mag 24th, 2022

È partita la prima edizione del premio letterario di narrativa dedicata all’illustre poeta G. Corrado. Il premio è stato istituito dalla testata giornalistica Quotidianoitalia e curato dal direttore Francesco Torellini, in collaborazione con la delegata alla cultura del comune di Parete Gilda Grasso. Il premio è destinato ai ragazzi delle terze medie Matteo Basile e le prime del liceo scientifico E. Fermi sede distaccata di Parete. Gli alunni devono comporre un racconto con tema l’amore, e avranno sessanta giorni per la stesura del testo. La giuria è composta da un docente delle medie, un docente del liceo, una psicologa e il direttore della testata giornalistica. Insieme valuteranno i testi in base al pensiero, il valore dato all’amore, e la capacità narrativa.

Sono contento di aver centrato quest’altro obiettivo – commenta Francesco Torellini – Voglio ringraziare innanzitutto le dirigenti scolastiche, Prof.ssa Laura Taddeo e la vice Prof.ssa Silvia Moretta delle medie del comprensivo Matteo Basile, la dirigente dell’Enrico Fermi, Prof.ssa Adriana Mincione e la vice della sede distaccata di Parete, Prof.ssa Amina Volpe, per aver da subito appoggiato il progetto. Un ringraziamento particolare ai membri della giuria: la Prof.ssa Antonella Maione, la dott.ssa Lucia di Bello, la Prof.ssa Carla Menale che, insieme, avremo il delicato compito di visionare e giudicare i testi. Un ringraziamento va anche a tutto il corpo docente per la disponibilità nel seguire il percorso da portare avanti. Il premio è un modo per dare la possibilità ai ragazzi di sviluppare la loro fantasia nel narrare fatti ed eventi. Sono certo che saranno in tanti a partecipare, anche perché il tema dell’amore appassiona in maniera particolare. Ho incontrato in questi i giorni i ragazzi per illustrare le modalità del premio e posso dire che ho riscontrato tanto entusiasmo. È un modo, quello del premio, per aiutarli a mettere sul campo la loro creatività e sapersi mettere in gioco. A ogni partecipante sarà consegnata una medaglia ricordo, mentre per il secondo e terzo classificato una targa, per il primo classificato una coppa. I primi tre testi saranno pubblicati sul sito e sul magazine cartaceo del giornale. Voglio dare la possibilità ai ragazzi di sentirsi protagonisti del territorio. Mi piacerebbe racchiudere tutti i testi in un libro ricordo, ma è un lavoro particolare che richiede un contributo di tutti. È un’idea, può darsi che ci riusciamo. Nel frattempo ci accontentiamo di leggere i primi tre testi classificati attraverso il giornale. Per i giovani cerco di dare il massimo, perché loro rappresentano il futuro, ed è a loro che dobbiamo dedicare massima attenzione, e questo premio li aiuterà tantissimo a credere in se stessi –conclude il direttore”.