Ven. Set 30th, 2022

Continua il risanamento delle casse del comune su debiti pregressi di cui l’ente non riusciva a uscirne fuori. La giunta comunale guidata dal sindaco Gino Pellegrino sta portando avanti una serie di trattative in tal senso, una di queste è quella chiusa ieri con l’ente regionale per quanto concerne le acque reflue.

Insieme agli investimenti finalizzati alla crescita economica e sociale della nostra comunità, che saranno attuati grazie ai numerosi finanziamenti a fondo perduto di cui siamo beneficiari, continua il difficile e complesso lavoro di salvataggio dei conti comunali – spiega il sindaco Gino PellegrinoDopo la sentenza che ci consentirà di risparmiare 900 mila euro sui debiti pregressi della fornitura idrica, ieri ho sottoscritto la convenzione con la Regione Campania relativa ai debiti dei reflui per gli anni 2010-2017 e con questo atto i debiti passano da 1.880.000,00 euro a 552.000,00 euro da versare in 10 anni. Infatti il Comune non dovrà più pagare l’intera somma fatturata dalla Regione ma solo le somme effettivamente incassate dai cittadini. Così com’era il debito era insostenibile per il nostro ente e ci avrebbe portato inesorabilmente verso il dissesto. È stata una lunga e complessa trattativa, ma oggi ci possiamo ritenere più che soddisfatti in quanto otteniamo un risparmio di 1.330.000,00 euro per la nostra città – conclude il sindaco.