Mar. Mag 24th, 2022

Anche Parete cerca di rimettersi in moto dopo due mesi di quarantena. È stato un momento molto difficile, che ha fermato tutti ma tranne l’amministrazione comunale, che ha dovuto fare gli straordinari per garantire sostegno e sicurezza ai cittadini. Da lunedì è ripartita l’imponente macchina dei lavori pubblici ferma dall’8 marzo.

E in via di completamento via vicinale vecchia. Già lunedì sono ripartiti i lavoro per completare quel tratto di strada che non era stato completato durante i lavori precedenti. Un primo tassello verso la via della normalità. Sempre da lunedì sono partiti i lavori di rifacimento del manto stradale delle vie comunali. Le strade interessate al rifacimento del manto stradale sono molte, e per fine mese si potranno avere strade nuove eliminando tutte quelle storture che creavano molti disagi agli automobilisti. A breve riprenderanno anche i lavori dell’asilo nido che si avvia verso il completamento. È un primo assaggio dell’imponente macchina di lavori pubblici che da qui ai prossimi mesi interesserà la cittadina di Parete. Una macchina che ha in programma altre opere pubbliche per il miglioramento della viabilità cittadina. Nei prossimi mesi dovrebbe partire la riqualificazione di Via Marconi e Via della Repubblica, che prevede il rifacimento dei marciapiedi, impianto di pubblica illuminazione e l’intero rifacimento dell’arteria stradale che va dal quadrivio di Parete fino a ridosso del confine con il comune di Giugliano. La macchina si è rimessa in moto. L’amministrazione guidata dal sindaco Gino Pellegrino, dopo le apprensioni di questi due mesi di epidemia, sta ripartendo portando a termine quello che già era in cantiere e avviare tutte le altre opere pubblica già approvate e finanziate dalla regione Campania.