Ven. Ago 19th, 2022

In Campania per colpa del Movimento Cinque Stelle e di tutti gli ecologisti del No di sinistra non si è potuto costruire la filiera dei rifiuti partendo dai termovalorizzatori per distruggerli. Questi signori incalliti del NO, a prescindere, alimentano la situazione di crisi dei rifiuti in Campania, perché non si trova mai una soluzione definitiva al problema se non si fa come dicono loro. Anche in merito alle eco-balle l’Europa ci aveva chiesto di distruggerle in loco, poi le menti ingegnose di questi ecologisti dissero di No, e secondo loro le eco-balle si dovevano spacchettare e trasportare anche all’estero, dove però si potevano bruciare anche nei termovalorizzatori. Ingegnosa come alternativa, visto che le eco-balle oggi sono ancora tutte lì.

No Tav, un’altra impresa dove il M5S c’è dentro fino al collo. Ieri il comune di Torino ha votato una mozione del giorno No Tav del Movimento Cinque Stelle. Un messaggio diretto al governo per indurlo a fermare l’opera della Tav. ebbene, questa è un’altra opera fondamentale per l’Italia. Una linea ferroviaria che accorcia i tempi di percorrenza specialmente per le merci. Opera che la Francia ha già ultimato per sua competenza, mentre da noi stiamo ancora combattendo contro queste persone che hanno sempre fermato lo sviluppo e il progresso del paese con i loro NO.

No Tap. Solo pochi giorni fa il premier conte ha dovuto dire che si assume tutta la responsabilità dell’opera, che deve andare avanti perché ci sarebbero costi enormi se non si facesse più. Ma anche la Tap è un’opera necessaria al paese, poiché ci mette a riparo da tante conseguenze negative qualora la Russia dovesse chiudere i rubinetti del gas. Oltretutto con la Tap i benefici per l’Italia sono molteplici, a partire dalla diminuzione dei costi per le utenze domestiche e non. Ma per gli ecologisti di sinistra e del M5S è un’altra opera che non deve farsi.

L’elenco delle opere che i signori del no hanno bloccato è lungo, e oggi dobbiamo ancora combattere contro questi signori che bloccano ogni forma di progresso e sviluppo della nazione. Per loro va bene solo quello che piace propagandare, per poi fare dieci passi indietro, ma solo quando hanno fatto il danno. Basta vedere lo scempio che hanno permesso con le pale eoliche e i pannelli solari che, ad oggi, non hanno portato nessun beneficio alla nazione se non aver speso enormi risorse economiche del cittadino e nessun ricavo per il bene dell’intera collettività.