Lun. Ago 15th, 2022

ROMA- Anche in questa occasione la solidarietà è partita subito, e si è messa in moto quella macchina capace di alleviare la sofferenza dei terremotati. In questo caso sono i ristoratori romani a scendere subito in campo. A poche ore dal sisma i ristoratori hanno intrapreso un’iniziativa per sostenere i primi bisogni delle persone colpite dal sisma. Per ogni piatto di amatriciana richiesti nei risotranti due euro andranno alla croce rossa.

Ad Amatrice era tutto pronto per la famosissima sagra della pasta all’amatriciana, spazzata via anch’essa dalla furia della natura.  I ristoratori laziali hanno lanciato le iniziative, pararelle, “AMAtriciana” e “AmatricianaXAmatrice”: ordinandone un piatto, due euro andranno alla Croce Rossa per la popolazione d’Amatrice. Un euro da parte del ristoratore, che lo stornerà dallo scontrino, e uno da parte del consumatore.